Negli anni 70 il più piccolo dei fratelli, Ciro eredita il Panifico e sempre con l’aiuto dei genitori continua quella che nel frattempo è diventata una tradizione di famiglia.

Agli inizi degli anni 90 il forno chiude la sede storica in via Roma e si trasferisce in Via Nazario Sauro, con  l’entrata di Enrico e Michele a continuare la tradizione.

Nel 2002  i fratelli Palumbo decidono di trasferire nuovamente l’attività in via Roma in un nuovo e moderno panificio, volendo garantire i requisiti massimi di igiene e sicurezza sul lavoro, senza dimenticare la tradizionee  la qualità.

Così la terza generazione dei Palumbo che, con Michele, Teo e Enrico avvalendosi ancora della preziosa collaborazione di papà Ciro e mamma Antonia, sulla base dello stesso entusiasmo di sempre,  guarda al futuro fiduciosa nel riconoscimento dell’impegno concreto con cui la famiglia, oggi come in passato, affronta il suo ruolo al servizio della collettività e del territorio

Tutto inizia nel 1937

Il Panificio Palumbo nasce, nel 1937, dall’iniziativa di nonna Maria Addolorata Annese, prendendo in affitto un vecchio forno, sostenuta dal marito Michele e dai figli, dà origine alla prima generazione di panificatori Palumbo.

Nel 1950 finalmente la famiglia Palumbo riesce ad acquistare  un nuovo forno in via Roma.